HOTEL SILVI MARINA PER LE VACANZE IN ABRUZZO

Silvi è una cittadina costiera dell’ Abruzzo in territorio collinare, sorta in età moderna in una zona popolata fin da epoca romana. Silvi è nota per la lavorazione del cuoio e per la produzione artigianale di mobili in giunco, di ceramiche artistiche e di vetri istoriati. Nell’economia della città primeggiano le attività turistiche e il loro indotto. Si tratta di un comune sparso, formato dalle località di Pianacce e Silvi Paese, da alcuni aggregati urbani elementari (Bufali, Colle Stella, Fonte del Fico, Forchetta, Piane Maglierici e Silville) e naturalmente dal capoluogo comunale, Silvi Marina, che ospita la maggior parte dei silvaroli, che presentano un indice di vecchiaia inferiore alla media. Le dimensioni di questo moderna stazione balneare, sorta per accogliere un turismo di massa, tendono a dilatarsi: già da diverso tempo la sua estremità meridionale si è saldata a Montesilvano e alla grande conurbazione pescarese. Dal borgo antico di Silvi Paese si domina una veduta panoramica delle dolci colline che degradano verso il litorale, del corso del torrente Piomba e di quello del fosso di Cerrano; sullo sfondo si individuano nettamente i contorni della costa urbanizzata e del litorale sabbioso, ombreggiato da pini e oleandri.
Nello stemma comunale, concesso con Decreto del Presidente della Repubblica, è raffigurato un castello munito di tre torri e fondato su una pianura percorsa da piccole onde; ai lati del castello due piante di liquirizia e su un nastro bifido svolazzante il motto OLIM CASTRUM SILVII.

Lo sviluppo del capoluogo comunale è lineare e asseconda il tracciato delle arterie costiere: Silvi Marina è attraversata dalla strada statale n. 16 Adriatica e dalla linea ferroviaria Bologna-Bari, che offre uno scalo sul posto; alle spalle dell’abitato, invece, corre il tronco autostradale Bologna-Taranto (A14), cui si accede tramite il casello di Pescara Nord – Città Sant’Angelo, distante 5 chilometri; appena 14 chilometri separano la cittadina da Pescara, e quindi dall’aeroporto “Pasquale Liberi” e dalle modernissime strutture portuali attrezzate per operazioni commerciali e turistiche. L’aeroporto intercontinentale di Roma/Fiumicino e l’importante scalo marittimo di Civitavecchia (RM) distano rispettivamente 247 e 299 km.
La cittadina può considerarsi un’appendice di Pescara, dal cui florido apparato produttivo è irresistibilmente attratta; per i rapporti con le istituzioni essa dipende però da Atri e da Teramo.

LA SORIA DI SILVI MARINA IN ABRUZZO

EVOLUZIONE STORICA DI SILVI MARINA

In località Fornace sono affiorati reperti archeologici ascrivibili ad un insediamento romano. il borgo medievale conobbe ripetute incursioni saracene nell’827 e fu pertanto munito di robuste opere di fortificazione: l’antica denominazione di CASTRUM SILVI si deve appunto all’esistenza di un castello sul fosso di Cerrano, purtroppo inghiottito da un terremoto. La scarsa documentazione disponibile con­sente una ricostruzione parziale delle vicende dell’abitato, che appartenne all’abbazia di San Giovanni in Venere nel XIV secolo e che fu venduto agli Acquaviva di Atri nel 1468 per 2.500 ducati.
Sono di matrice religiosa le più significative strutture architettoniche del comprensorio silvarolo: spicca
la chiesa madre trecentesca di Silvi Paese, che conserva un affresco coevo del volto della Madonna.
Silvi Marina, sede comunale dal 1931, è sorta nella seconda metà del XIX secolo, in seguito alla costru­zione della linea ferroviaria lungo il litorale.


Immagini

silvimarina1 silvimarina2
Previsioni Meteo